VIE INFINITE

danielabussolino.com
VIE INFINITE, acrilico su tela 40×50

“In quest’opera di Daniela Bussolino, il movimento ha il sapore del tormento, dell’angoscia di chi cerca una via d’uscita senza trovarla.

L’orizzonte è caratterizzato da una ragnatela di palazzi cupi, alti e minacciosi, mentre le strade sono fiumi di colore rosso, come vene di una situazione che assume vita propria, fino a risucchiare l’anima dell’artista e di chi osserva.

Molte finestre di quei palazzi sono illuminate, ed è come se l’artista volesse farci vivere un senso di solitudine nel trovarci fuori, all’aperto, in quelle strade insanguinate che apparentemente non portano da nessuna parte, mentre la vita si svolge all’interno di quei palazzi, enfatizzazione della divisione in classi sociali sempre più svilente e offensiva nei confronti dell’essere umano.

Angoscia, ma anche speranza, analizzando l’opera dal punto di vista di chi si affacci alla finestra di un ulteriore palazzo, ancora più alto e minaccioso.

Da questa prospettiva, infatti, la città minacciosa e grigia, dalle strade rosse, è come un ostacolo lasciato alle spalle, da ricordare solo per congratularsi con se stessi per avercela fatta, per essersi elevati a qualcosa di diverso.

Con quest’opera, Daniela Bussolino riesce a duplicare il messaggio, enfatizzando, tuttavia, il disordine sociale e il degrado che deturpano le nostre città metropolitane.

Perciò, il rosso “bussoliniano” delle strade si trasforma in un’arma di difesa da scagliare contro il grigio del disordine, metafora dei tempi bui che sembrano assembrarsi all’orizzonte. Passione e amore contro odio e tormento.

Un’opera che racconta il grigiore del nostro tempo, in cui le luci sono esili e piccolissime, proprio come le finestrelle illuminate di quei palazzi scuri e insormontabili.

Nelle vie, articolate come vene di un essere umano, scorrono persone, con le loro vite, le loro anime, mentre i palazzi le sovrastano.

Daniela Bussolino ci offre uno spaccato del nostro tempo, unendo sintesi esplicativa alla potenza esaustiva del messaggio, dove quelle vie infinite devono diventare l’infinita voglia di cambiamento, di rialzarsi ogni volta che si cade, di lottare contro ogni torto subito.”

-Critica di Pasquale Di Matteo-

Pubblicato da Pasquale Di Matteo: scrittore, critico d'arte, opinionista.

Scrittore, critico d'Arte, Curatore di eventi d'Arte Contemporanea, opinionista. Scrive di Arte, di Attualità e di Musica su testate online. Collabora con diversi curatori e gallerie in tutta Italia. È il critico rappresentante dell'organizzazione artistica giapponese Reijinsha.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: